Confessioni di uno psicopatico

Chi diavolo è lo psicopatico? Attento, lettore…
La risposta potrebbe non piacerti!

Simone Sarasso

Provate a seguire Luigi Trampoli nel tempo scandito dalle pagine di questo libro, questo è il consiglio che vi do. Impararete a rubare, scoprirete luoghi sconosciuti e, se magari vi comporterete in maniera adeguata, forse non vi insulterà, ma ciò sarà difficile, quasi impossibile. Incontrerete gente di strada, gente famosa e gente, per voi, stravagante. Saranno giorni movimentati, i prossimi.
Quello di Michele Ponte non è proprio un romanzo, non è esattamente una biografia né una monografia. Non è, dunque, come lo immaginate. Non è una presa in giro, non del tutto; non è una pazzia, perché, diciamolo, è alquanto ragionato. Ma soprattutto non è una guida all’arte del furto.
Tra le tante cose che non è, ce ne sono alcune che è; a voi, cari lettori, spetta scoprire quali.

Intanto danziamo, come impossessati dalla disperazione di un bambino a cui hanno tolto la pappa prima di andare a dormire. Non è un bello spettacolo, ma almeno stiamo fornendo ai passanti un argomento di conversazione per quando torneranno a casa.

Nato a Roma nel non troppo lontano 1988, Michele Ponte si divide tra l’Italia, la Polonia e il primo volo low cost verso una qualsiasi meta. Questo è il suo secondo romanzo pubblicato da Il Foglio.

Sito internet del libro: http://confessionidiunopsicopatico.blogspot.com

Dati libro:

  • Brossura: 130 pagine
  • Editore: Ass. Culturale Il Foglio
  • Collana: Narrativa
  • ISBN-10: 8876063366
  • ISBN-13: 978-8876063367

Ecco i link diretto al libro sui singoli store:

Lascia un commento